Perchè studiare il CityLife Shopping District

SE NON PUOI BATTERLI FATTELI AMICI

“Sentivamo proprio la mancanza di un nuovo centro commerciale! “

Immagino sia stato questo che tu, proprietario di un’attività commerciale o di servizio a Milano, hai pensato quando il mega CityLife Shopping District ha aperto i battenti  qualche giorno fa.

Per te  che hai un negozio, un ambulatorio, un salone di bellezza, una piadineria, e che magari non sei poi tanto lontano dalla zona in questione, probabilmente questa situazione un po’ di disagio te lo crea, ammettiamolo.

Tutto questo clamore: festa d’inaugurazione dalle 9AM alle 9PM, spettacoli di luci sulle torri, titoloni sui giornali , eventi pagati da un colosso come Generali… insomma anche se è la novità del momento, ed andrà a scemare via via, è pur sempre concorrenza (specialmente sotto Natale).

Come puoi competere con una simile potenza di fuoco?… forse non devi competere ma solo  cambiare la prospettiva al tuo problema.

Perchè quindi non prendere ciò che sta succedendo lì e studiarlo, analizzarlo come se si trattasse di una fucina d’idee?  Uno dei vantaggi di queste grandi catene è che hanno mega squadre di professionisti del marketing, del design, delle vendite, del visual dalla loro parte, usali anche tu! 

Sei Pronto? Preso il taccuino? lo smart Phone? avanti che si va a studiare!

Iniziamo: un’attività che ha attirato la mia attenzione per la  “Vintage Experience” (su Milano è un tema presente già da un po’)  è il salone “Il Barbiere”.

Tutto giocato su look del negozio di Barbiere Americano anni 40. Il personale indossa chi il panciotto, chi le bretelle, e sembra quasi che da un momento all’altro tu debba veder Humphrey Bogart varcare la soglia ed accomodarsi su quelle splendide poltroncine da barbiere vintage che tutti vorremmo a casa (anche se non si sa bene per farci cosa).

Li ho osservati per un po’: sarà stato il design degli interni, le luci calde, le vetrinette con le lozioni, ma tutto dava l’impressione che farsi la barba lì dentro sarebbe stata una “figata” pazzesca… e visto che c’era la coda, non devo averlo pensato solo io.

E tu? Tu riusciresti a far vivere al tuo cliente un’esperienza  “fuori dal tempo”? Cosa potresti fare perché il look del tuo negozio rispecchi questa sensazione?

Un suggerimento potrebbe essere quello di  lavorare sull’illuminazione, sugli accessori d’arredo, sui richiami olfattivi  (a meno che tu non abbia una pescheria) e sonori (ricordate i campanelli d’ingresso tipici delle vecchie botteghe?), sulla creazione di divise particolari per te ed i tuoi dipendenti… di spunti il City Life ne è pieno, mente aperta ed un po’ di entusiasmo possono davvero fare la differenza.

Un altro esempio che mi ha favorevolmente sorpreso da “Milanese Imbruttita” quale sono, è stata tutta l’area antistante il cinema Anteo. Disseminata di tavoli e sedute:. si va dai  classici tavolini da bistrot dove puoi consumare il tuo pasto, a veri e propri banconi con sgabelli, luci e prese di corrente per poter lavorare. Ci sono perfino delle poltroncine che possono garantirti un minimo di privacy… dovesse scapparti un “meeting” al volo…

E tu cosa potresti proporre al tuo Cliente Imbruttito? Sicuramente fargli “ottimizzare il tempo” mentre aspetta il suo turno presso il tuo esercizio,  attraverso una connessione wi-fi  gratuita, per esempio, ma anche la possibilità di ricaricare il telefono o un tablet, o affiliarti ad un’applicazione come Qurami che fa la coda al posto tuo e ti avvisa quante persone ci sono davanti (il macellaio dove vado io, ne avrebbe un gran bisogno).

 

 

E per la serie “farsi largo a gomitate” il negozio di Flying Tiger stravince. E’ inutile che storcete il naso, so cosa state pensando: “tutte cineserie”… forse, però cos’è  davvero che fa impazzire i clienti di Tiger?

Né più né meno quello che fa impazzire i clienti di Ikea: è il Visual Merchandising,  la creazione del percorso perfetto all’interno del punto vendita che insieme al display, fanno in modo che ai clienti venga voglia di acquistare. Sono questi gli elementi che definiscono un “format” riconoscibile ovunque.

E tu? tu riusciresti a creare un “format” per la tua attività? Quella cosa che ti permetterebbe di far emergere tutti i tuoi prodotti dando contemporaneamente unicità  al tuo negozio?

Affidarsi ad un professionista che fa questo di mestiere,  che crei il format perfetto per il tuo negozio secondo le ultime tendenze moda, che ridia carattere alle tue vetrine, che curi il tuo negozio durante le tue campagne sconti, potrebbe essere la marcia in più che stai cercando.

Potrei continuare ancora ed ancora, su milioni di particolari che mi hanno conquistata ma adesso tocca a te, pertanto:

Benvenuto in CityLife District, campionario, fiera e fucina d’idee per tutti noi!



Leave a reply